Consigli per accogliere al meglio un nuovo amico a 4 zampe

I consigli del Giardiniere: il mese di APRILE
31 Marzo 2017
Da Giardineria è arrivata LAMPE BERGER
6 Aprile 2017
Mostra tutti

Consigli per accogliere al meglio un nuovo amico a 4 zampe

Non c’è esperienza più bella per un bambino che crescere assieme a un cucciolo di cane.. Perché Fido è da subito un amico fedele e un compagno di giochi insostituibile. Un cucciolo porta gioia ed allegria e se le regole di convivenza fondamentali sono state impostate consapevolmente, sin dai primi giorni, il legame diventerà unico e speciale. Durerà per sempre.

Tra gli animali domestici i cani, sia adulti che cuccioli, sono quelli che richiedono più impegno e un’attenzione molto simile a quella che si dedica ai bambini in tutte le fasi della loro crescita. E’ bene pertanto, prima di prendere la decisione finale, valutare attentamente se siamo veramente pronti ad affrontare questo grande passo. Dobbiamo innanzitutto essere consapevoli che il cucciolo è un essere vivente, non un giocattolo. Non possiamo stancarci di lui e gettarlo via come una “cosa”. Purtroppo, ogni estate, assistiamo a quel tragico fenomeno di cani abbandonati sulle strade, cani che avrebbero ancora tanto amore ed affetto da dare se solo ne avessero la possibilità.

Una volta deciso che siamo pronti ad adottare un cucciolo, iniziamo ad informarci sulle varie razze  di cane per capire quale  è più adatta al nostro stile di vita. Con oltre 300 razze riconosciute e centinaia di adorabili meticci in cerca di una casa, la scelta è senz’altro infinita. Le razze di taglia piccola e media ( Yorkshire, Pincher, Beagle, Shih Tzu, Pechinese, Carlino )  sono indicate per chi vive in appartamento, chi ha a disposizione un giardino può anche pensare ad un cane di taglia grande ( Labrador, Pastore Tedesco, Bulldog, Dalmata ). Alcune razze sono particolarmente adatte a chi ha bambini piccoli ( Terranova, Bovaro del Bernese, Collie ).

Per aiutarci nella scelta possiamo visitare una mostra canina per parlare con gli allevatori, chiedere consiglio agli amici che hanno un cane e conducono uno stile di vita simile al nostro, visitare i negozi di animali, le associazioni di recupero di cani di razza che spesso permettono di giocare con i cuccioli e i canili. Potrebbe essere molto utile trascorrere un po’ di tempo con il cucciolo scelto prima di portarlo a casa, così potremo capire se la sua personalità è adatta ai membri della nostra famiglia.
Una volta scelto il cucciolo e trovato il nome più adatto a lui, dobbiamo preparare il suo arrivo a casa. La prima cosa da fare è rendere la casa a prova di cucciolo, sistemando fili elettrici, casalinghi, prodotti chimici e piante fuori dalla sua portata, allo scopo di evitare piccoli incidenti domestici. Tutta la famiglia dovrà essere coinvolta nella sua educazione e andranno stabilite le regole da adottare per il cucciolo : scegliere chi dovrà occuparsi dei suoi pasti, delle sue passeggiate
e dei suoi giocattoli, sviluppando tutti insieme una strategia per renderlo disciplinato. A questo proposito potrebbe essere molto utile recarsi con lui presso un buon centro cinofilo per frequentare un corso d’addestramento cuccioli, dove gli esperti vi insegneranno che per educarlo è consigliabile premiare tutti i suoi comportamenti corretti così, attraverso premi e tanto affetto, insegneremo al cucciolo le prime regole di obbedienza.

E’ necessario dotarsi anche di un piccolo corredo per le sue esigenze primarie : un alimento specifico per cuccioli, ciotole per acqua e cibo che non si rovescino ( sono particolarmente indicate quelle in acciaio inossidabile in quanto indistruttibili e non assorbono gli odori ), targhette identificative, un collare regolabile e un guinzaglio in nylon, per le passeggiate quotidiane, con dispositivo di rilascio, trasportino sufficientemente grande da accogliere il cucciolo anche quando sarà diventato adulto, detergente per rimuovere sgradevoli odori, spazzole e pettini adatte al suo pelo, shampoo, spazzolini e dentifricio specifico per cani, giocattoli per la dentizione (importanti perché proprio come un bambino, anche il nostro cucciolo imparerà giocando, assicuratevi che non siano troppo piccoli da poter essere ingeriti e non si rompano facilmente. Per la sua dentizione l’osso di bufalo o l’orecchio di maiale affumicato come tutti i giochi masticabili fatti con materiali naturali sono indispensabili per il cucciolo onde consentirgli di sostituire i denti da latte con quelli permanenti), prodotti antiparassitari contro zecche e pulci, tagliaunghie e una cuccia comoda.

SCONTO 20% SU TUTTI I PRODOTTI ANTIPARASSITARI

La cuccia dovrà essere comoda e resistente e, anche se posizionata all’interno della casa è bene preferire un angolo tranquillo dove il cucciolo possa sentirsi al sicuro. Se viene posta all’esterno sceglieremo un angolo riparato che la mantenga calda nei mesi freddi e fresca d’estate. Inoltre per abituare gradualmente il cucciolo a fare i bisogni è utile l’uso dei tappetini assorbenti, imbottiti ed impermeabili per garantire l’assorbimento e la pulizia.

Risolti i primi problemi pratici di adattamento e convivenza si rende necessario programmare una visita da un veterinario. Al primo appuntamento ci verranno richieste alcune informazioni di base e l’animale verrà pesato. Tenendo traccia del suo peso sarà possibile identificare gli eventuali problemi legati alla perdita o all’aumento di peso. Altre domande riguarderanno in genere la dieta e lo stile di vita del cane per una migliore pianificazione della sua alimentazione.  A questo punto, il veterinario esaminerà il cane e provvederà alle sue prime vaccinazioni. Dalle informazioni ricevute, il veterinario potrà capire a quali malattie potrebbe essere soggetto il cucciolo e preparare il programma di vaccinazione più adatto a lui. I programmi variano da cane a cane, ma è importante che i cuccioli vengano sottoposti a una serie di vaccinazioni contro malattie infettive quali il cimurro, l’adenovirus-2, la parainfluenza canina (Da2P) e la Parvovirus canina (CPV). La serie di vaccinazioni ha inizio già dalla sesta settimana, con richiami ogni 3- 4 settimane fino a quando il cucciolo non raggiunge le 12-16 settimane di vita.

Allo scopo di fornire al nostro cucciolo un’alimentazione adeguata alle sue necessità  di crescita è necessario dosare le porzioni con l’attenzione di un dietista. Per capire qual è la porzione giusta, iniziamo con la dose quotidiana raccomandata e dividiamola per il numero di pasti da destinare al cucciolo. In genere, si inizia con colazione, pranzo e cena per passare, dopo quattro mesi, a colazione e cena. Dopo aver lasciato la ciotola a disposizione del cane per 30 minuti, rimuoviamola. In questo modo, eviteremo  di dargli troppo cibo, mettendolo a rischio di un poco salutare sovrappeso. Ricordate che, anche se i cuccioli sentono la necessità di masticare, non hanno bisogno di fare piccoli pasti come gli esseri umani. Facciamo in modo che abbia sempre acqua fresca e pulita a disposizione. In commercio esistono prodotti specifici, studiati anche in funzione dell’età e delle sue dimensioni, che forniscono al nostro piccolo amico il giusto apporto di proteine, carboidrati e grassi necessari per la sua salute, irrobustendo il suo sistema immunitario per aiutarlo a combattere le più frequenti patologie canine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi