È tempo di BARBECUE
31 Marzo 2017
Consigli per accogliere al meglio un nuovo amico a 4 zampe
6 Aprile 2017
Mostra tutti

I consigli del Giardiniere: il mese di APRILE

♦   COME REALIZZARE UN MERAVIGLIOSO BALCONE FIORITO

La grande varietà di colori e fragranze, il lungo periodo di fioritura oltre che le più diverse forme di accrescimento, sono gli elementi che caratterizzano le piante annuali e biennali, rendendole ideali per realizzare rapidamente e con poca spesa balconi fioriti e angoli suggestivi di particolare pregio decorativo.

Con il termine ANNUALI ( Begonie, Tagete, Fior di Vetro, Alisso, Lobelia, Petunia, Agerato, Coleus ) si definiscono le piante il cui ciclo di vita dura un anno, mentre le BIENNALI (Viola, Bellis Perennis, Astericum,  invece hanno bisogno di due stagioni per completare il proprio ciclo; nel corso del primo anno sviluppano la crescita e nel secondo fioriscono.

Entrambi i gruppi possono avere diversi tipi di portamento: rampicante, ricadente, tappezzante, eretto  e grande diversità di taglia. Per questi motivi, se ben collocate, le annuali e le biennali sono in gradi di risolvere ogni esigenza estetica e di crescere una a ridosso dell’altra senza entrare in competizione e anzi spesso formando composizioni di grande effetto.

Per effettuare una giusta collocazione è indispensabile valutare, preventivamente, le caratteristiche del luogo prescelto in modo da scegliere la varietà giusta con il giusto periodo di fioritura.

La sapiente interpretazione di queste caratteristiche consentirà di ottenere effetti fantastici e di prolungarli nella stagione. A tale scopo sulle buste dei semi sono sempre indicate le caratteristiche della pianta; studiate bene il colore, l’esposizione e l’epoca di fioritura prima di deciderne la collocazione; nel caso vogliate trapiantare le piante già fiorite, potrete rivolgervi al personale di GIARDINERIA che saprà sicuramente consigliarvi per la migliore soluzione.

Alle specie annuali e biennali si accostano solitamente nei giardini e sui balconi alcune specie perenni, tra le quali spiccano i gerani, che mal sopportando i nostri climi, difficilmente superano l’inverno rigido del nostro paese.

I gruppi di gerani più importanti dal punto di vista ornamentale, sono 4: zonali, edera, parigini altrimenti chiamati francesina e macranta o imperiali; gli zonali e i macranta hanno portamento eretto, gli altri due sono cadenti. Le fioriture di tutte le varietà sono rigogliose e continue da marzo-aprile fino ai primi freddi.

Tutte le specie fin qui descritte, in particolare se coltivate in vaso, necessitano per tutto il ciclo vegetativo di somministrazioni costanti di fertilizzanti; è bene preferire quelli che oltre ad AZOTO (N), FOSFORO (P) e POTASSIO (K), che stimola una lunga ed abbondante fioritura, siano anche ricchi di MICROELEMENTI.

 


♦   SEMINA

  • Nel terreno precedentemente preparato o in vasetti, interrare i semi delle varietà preferite.

  • Innaffiare finemente a pioggia senza permettere ristagni d’acqua.
  • Riparare dal sole i vasetti con una rete ombreggiante diradando le piantine appena nate se troppo fitte, mantenendo le più rigogliose.
  • Concimare per tutta la stagione con un concime per piante fiorite ed eliminare i fiori appassiti per consentire una fioritura continua e abbondante.

 


♦   TRAPIANTI IN VASO

  • Riempire la base del vaso con uno stadio di 3-5 cm di argilla espansa per favorire il drenaggio

  • Colmare il vaso con il terriccio specifico per il tipo di pianta che si andrà a coltivare (es. Terriccio acido per azalee)
  • Togliere la piantina dal vaso, scavare un poco nella terra e appoggiarvi la piccola zolla, successivamente coprire con altro terriccio e passare bene la terra intorno alla piantina
  • Sistemare il vaso/cassetta nella posizione definitiva e irrigarla secondo necessità
  • Concimare per tutta la stagione con un concime per piante fiorite ed eliminare i fiori appassiti per permettere una fioritura costante e abbondante

 


♦   I LAVORI DEL MESE DI APRILE

  • ALBERI E PIANTE DA FRUTTO – Difesa fitosanitaria
    • Melo/Pero
      Contro le più comuni malattie funginee intervenire preventivamente ogni 10 giorni con prodotti contro ticchiolatura, oidio, ruggine (es. con Poltiglia Bordolese, ammessa in agricoltura biologica) etc… Dopo la fioritura per il contemporaneo controllo degli insetti effettuare un trattamento preventivo con un prodotto specifico.
    • Pesco/Albicocco/Susino/Ciliegio
      Da fine caduta petali ogni 15-20 giorni intervenire con un prodotto specifico contro la bolla. Con la stessa cadenza effettuare trattamenti preventivi con un insetticida a largo spettro. In presenza delle prime colonie di afidi, effettuare un trattamento con un aficida specifico.
    • Ornamentali
      In questa categoria poniamo particolare attenzione a: Aceri, querce, abeti, pini, noci, ippocastani, platani, ma anche rose, forsithie e varie piante da siepe: in questo periodo dell’anno devono essere protette con trattamenti preventivi contro le principali malattie fungine e contro vari tipi di insetti.
    • Attenzione alla clorosi ferrica
      Specialmente sugli agrumi in vaso e molte ornamentali (oleandro e rose) è un problema che si può presentare in questo periodo. Per risolverlo disciogliere in acqua un prodotto contro la clorosi ferrica (a base di Ferro Chelato) e irrigare le piante vicino al colletto o se identificabile nella zona delle radici.
    • Controllo delle infestanti
      Sulle infestanti nate e per controllare quelle che nasceranno, distribuire sul terreno un diserbante, preferendo dei trattamenti localizzati e/o utilizzando prodotti a basso impatto ambientale

[expand title=”Strumenti consigliati” swaptitle=”Chiudi” trigpos=”below”]

DIFESA FITOSANITARIA:

– Fungicidi e insetticidi generici e specifici
– Pompa a spalla
– Guanti e mascherina

CONTRO LA CLOROSI FERRICA:

– Prodotto specifico contro la clorosi ferrica a base di ferro chelato

PER IL CONTROLLO DELLE INFESTANTI

– Diserbante selettivo rispettoso di alberi e arbusti
– Pompa a spalla, guanti e mascherina

[/expand]

 

  • PIANTE FIORITE
    • Semina e messa a dimora delle annuali
      Aprile è il mese delle annuali, le temperature quasi ovunque ne permettono la semina e il trapianto all’aperto. Non ci dilungheremo molto su questo argomento perché lo speciale del mese ne tratta già ampliamente, ricordiamo solo che qualche giorno prima della semina o del trapianto è necessario miscelare al terreno concime a lenta cessione.
    • Semina bulbi
      Se non abbiamo interrato tardi i bulbi a fioritura primaverile, in questo mese li troveremo ancora fioriti; è importante ricordare di non recidere gli steli appassiti del bulbi, ma di lasciarli riassorbire, in questo modo si ‘ricaricheranno’ per la fioritura dell’anno successivo.
      C’è tempo fino alla metà di Maggio per interrare i bulbi a fioritura estivo-autunnale, come: gladioli, dalie, begonie, gigli ecc…
    • Concimazione rose e ortensie

      Le piante di rosa si preparano alla fioritura di Maggio, è quindi importante fornire la loro giusta dose di concime specifico
      Le ortensie appaiono spesso in questa stagione con le foglie ingiallite, la causa è la carenza di ferro, per ovviare a questo problema occorre miscelare all’acqua di irrigazione un prodotto contro la clorosi ferrica. Per la concimazione usare un concime specifico per ortensie e un intensificatore di colore per migliorarne le sfumature.

    • Irrigazione
      E’ il periodo nel quale è bene iniziare a fare attenzione ad eventuali carenze idriche, irrigate costantemente soprattutto le piante esposte al sole e non dimenticate di diluire nell’acqua un concime liquido per piante fiorite
    • Difesa fitosanitaria
      Dalla metà del mese sarà facile l’insorgenza delle prime malattie fungine e la comparsa dei primi insetti parassiti; questa sarà più massiccia se non avremo effettuato dei trattamenti preventivi. Combattiamoli con fungicidi e insetticidi specifici, preferendo quelli ammessi in agricoltura biologica, come zolfo, rame e piretro.

[expand title=”Strumenti consigliati” swaptitle=”Chiudi” trigpos=”below”]

PER LA SEMINA E LA MESSA A DIMORA DELLE ANNUALI:

– Bustine di semente
– Piantine in vaso Paletta da fiori
– Terriccio per piante fiorite
– Vasi/cassette/fioriere
– Concime per piante fiorite

PER SEMINARE I BULBI:

– Bulbi
– Piantabulbi
– Terriccio per piante fiorite

PER CONCIMARE ROSE E ORTENSIE:

– Concime specifico per rose o piante fiorite
– Concime specifico per ortensie
– Intensificatore di colore per ortensie

PER IRRIGARE LE VOSTRE PIANTE FIORITE:

– Innaffiatoio
– Concime liquido
– Impianto di microirrigazione:

– Centralina a pile
– Riduttore di pressione
– Tubo principale
– Gocciolatoi

PER LA DIFESA FITOSANITARIA:

– Fungicidi e insetticidi specifici
– Pompa a spalla
– Spruzzatore
– Innaffiatoio
– Guanti

[/expand]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.