Il segreto per cuocere la carne alla griglia

Idee per Carne alla Griglia
1 Aprile 2014
Carne da Fare alla Brace
1 Aprile 2014
Mostra tutti

Il segreto per cuocere la carne alla griglia

Nulla di meglio delle buona stagione per cuocere della carne alla griglia e organizzare feste con la famiglia e gli amici.
La cottura alla griglia è uno dei preferiti da noi italiani, infatti oltre a regalarci cibi gustosi, permette di cuocerli senza fargli perdere i principi nutritivi.

La cottura della carne alla griglia è particolarmente adatta per cuocere la carne o il pesce, così come le verdure.
Purtroppo non tutti hanno la giusta dimestichezza con la griglia. Qual è il segreto per una grigliata perfetta?

Il trucco principale risiede nella temperatura.

Tutti i consigli che parlano di una cottura inversamente proporzionale alle dimensioni del pezzo di carne, di come scottare la carne sulla griglia ben calda per cicatrizzare i pori ed evitare cosi la fuoriuscita dei liquidi, alla fine riconducono ad un problema… la temperatura. 

Dove stare attenti a non far superare alla carne i 65C° perchè questo è il limite oltre il quale la carne incomincia a perdere i liquidi. La perdita di queste liquidi è quello che provoca nella carne alla griglia la perdita di tenerezza e di molte delle caratteristiche nutritive.
Per misurare la temperatura interna potete usare dei termometri speciali acquistabili nei negozi di barbecue o nei punti vendita specializzati in strumenti per la cucina.
Per utilizzare questi termometri basta infilarli fino a metà del punto più grosso della carne che state cuocendo alla griglia.
A seconda della temperatura che osserverete, potrete ottenere diversi stadi di cottura.
Ecco alcune indicazioni per la carne rossa:

  • au bleu (al cuore di 40 gradi),
  • al sangue (al cuore di 50 gradi),
  • al punto (al cuore di 60 gradi),
  • ben cotta (al cuore di 70 gradi).

 

3 Comments

  1. roberto ha detto:

    I vostri sino consigli eccezionali ho provato e ho fatto un figurone grtazie

  2. roberto ha detto:

    scusate l’errore , non è sino ma è sono grazie alla prossima

  3. dino ha detto:

    in mancanza del termometro, il metodo migliore è quello del nonno, cioè avvicinare alla griglia (circa 10 cm) un foglio di carta, se questo si stropiccia…… la temperatura è quella giusta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi