FINALMENTE E’ ARRIVATO IL SOLE E IL CALDO, SAI COME INNAFFIARE LE TUE PIANTE?

Millefiori: PROFUMO D’ESTATE
31 Maggio 2019
FESTEGGIA I 20 ANNI DI SCHESIR CON LE OFFERTE DI GIARDINERIA
7 Giugno 2019
Mostra tutti

FINALMENTE E’ ARRIVATO IL SOLE E IL CALDO, SAI COME INNAFFIARE LE TUE PIANTE?

Con l’arrivo della primavera, si scatena in noi la voglia di rendere più bello il nostro angolo verde.

Ovviamente piante e fiori non possono mancare nel nostro terrazzo o giardino, ma spesso ci sorge un dubbio: starò innaffiando correttamente le piante?

Questa settimana vogliamo svelarvi qualche piccolo trucco per innaffiare correttamente le piante per accertarvi che crescano belle e rigogliose.

Una delle raccomandazioni più frequenti è di prestare la massima attenzione a non innaffiare le piane in modo eccessivo. Infatti, un eccesso idrico, potrebbe causare marciumi radicali che sarebbero letali per la pianta.
Alcuni sintomi di un’irrigazione eccessiva sono:

  • caduta di foglie vecchie e nuove
  • le foglie acquisiscono un colore giallo
  • la pianta potrebbe avere una consistenza più molla
  • in casi estremi marciumi evidenti o muffa

Ci sono, infatti, alcuni fattori da tenere in considerazione perché influisce sulla necessità idrica delle nostre piante, come ad esempio la temperatura, il tempo di esposizione alla luce diretta del sole, il vento, le precipitazioni, la presenza di fiori e frutti e la tipologia di terreno.

Se le innaffiature non fossero sufficienti, le piante potrebbero presentare alcuni di questi sintomi:

  • foglie più cadenti o avvizzite
  • caduta prematura di foglie e fiori
  • crescita molto lenta di nuove foglie

Come possiamo prevenire l’insorgere di questi sintomi e innaffiare correttamente le piante?

L’ideale è mantenere il terreno sempre con la giusta umidità. Accertatevi che non vi siano ristagni d’acqua nel sottovaso e, se il terreno fosse asciutto in superficie, cercate di penetrare il terreno con un dito, per capire se è secco e richiede acqua. Se anche i centimetri sottostanti sono asciutti, allora sarà opportuno innaffiare la pianta, se invece fosse ancora ben umido, non sarà necessario. Il nostro consiglio è di ripetere questa operazione finché non avrete imparato a conoscere le vostre piante e il vostro terreno.

Ora che sappiamo quando innaffiare, vediamo come eseguire questa operazione al meglio e quali cose da evitare.

Solitamente si consiglia di compiere questa operazione al mattino o alla sera, evitando le ore centrali del giorno. Questo perché l’acqua fresca potrebbe causare uno shock termico alle radici della pianta. Un altro consiglio importante è di prestare molta attenzione ad innaffiare solo il terreno evitando di bagnare foglie e fiori, in quanto molte piante lo mal sopportano e potrebbe facilitare l’insorgenza di malattie.

Per maggiori consigli e scoprire tutti i nostri prodotti in offerta dedicati all’irrigazione, venite a trovarci, vi aspettiamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi